Tortino al cioccolato _ Table Tales chef a domicilio
(aka waiting for Xmas raclette 2018)

Come chef a domicilio, molto spesso vengo invitato a cucinare per occasioni speciali e romantiche di coppia. Finora mi sono capitate dalle cene con proposta di matrimonio alle cene segrete con l’amante, e la cosa che mi diverte sempre di più in queste occasioni è pensare al dopocena degli ospiti.
Non amando il voyerismo, in questi casi cerco di dileguarmi il più velocemente possibile dopo cena e dopo avere pulito la cucina, per non rovinare l’atmosfera e il magico momento di tenerezza.

Qualche mese fa per esempio…

ho cucinato per la mia amica Benedetta e per il suo fidanzato, ai quali avevano regalato un buono di TableTales per una cena di coppia.
Cinque mesi dopo la cena, Benedetta era incinta di venti settimane. Non sono un ginecologo, ma facendo due calcoli mi piace molto pensare che l’idea di questa bimba si sia concretizzata subito dopo avere mangiato il mio tortino al cioccolato quella stessa sera.

Nel corso dell’anno, uno dei miei momenti preferiti con Benedetta è quello dell’arrivo di un tradizionale messaggio, di solito intitolato “raclette”, che significa due cose importanti. Uno: Natale sta arrivando. Due: abbuffata di formaggio. Adesso è ottobre ed è quasi il momento di bloccare le agende, mi aspetto da un momento all’altro la creazione del gruppo 2018 in Whatsapp. Da anni ormai ci sediamo a tavola con tutti gli amici sempre allo stesso posto, l’unica fatica è bollire le patate, scegliere il colore della propria piastra, fare scorrere a fiumi il brunello dell’azienda Poggi Salvi del fratello di Benedetta, con la buona scusa per cui con il formaggio fuso non si può bere acqua perché si gonfia la pancia.

Non nego che anche da cuoco a domicilio, per quanto dicembre sia un mese indaffarato, cerco sempre di tenermi una sera libera per questo festeggiamento speciale. Soprattutto quest’anno, quando ci sarà una piccola ospite in più nel pancione di Benedetta, ed a cui io spero di servire un giorno questo dolce al cioccolato per merenda, quando la bimba metterà i denti e la sua mamma mi darà il permesso.

PREPARAZIONE

Dosi per 8 tortini
200g di cioccolato fondente 70%
180g di burro
160g di zucchero
4 uova
40g di farina
8 lindt d’or del gusto che preferite (io consiglio cioccolato fondente)
Cacao amaro in polvere
Zucchero a velo

In un unico recipiente sciogliere cioccolato e burro per un paio di minuti in microonde, mescolare per fare unire i due ingredienti ottenendo una crema liscia. Incorporare al composto di cioccolato un uovo alla volta, utilizzando un cucchiaio, non una frusta per non incorporare aria.
Aggiungere zucchero e la farina setacciata. Amalgamare il tutto per ottenere un composto omogeneo.
Aiutandosi con un pennello da cucina, imburrare gli stampini e cospargergli all’interno di cacao in polvere; questo farà in modo che l’impasto non si attacchi agli stampini.
Riempire gli stampini fino a 3 quarti. Inserire al centro dello stampino il lindt d’or facendo attenzione che non fuoriesca dall’impasto.
Infornare per circa 15 minuti a 180 gradi. I tortini si possono congelare crudi e cuocerli da congelati all’occorrenza; occorrano solamente 5 minuti di cottura in più.

Scopri i servizi Table Tales di Personal chef a domicilio, catering e bancqueting #personalchef # chef a domicilio #tabletales

Lascia un commento