Saporito non deve significare grasso, salato o oleoso.
Ovviamente lo dico solo perché altrimenti la mia amica nutrizionista Miriam mi spezza le ossa e non viene più a cena da me. Quando cucino per lei, so bene che in ogni mio piatto lei calcolerà le calorie, il mix di proteine, il sale.
E quando lei non avanza niente nel piatto, io ho la sensazione di essere riuscito a fregare una nutrizionista…
Per quanto semplice, quello che mi ha insegnato Miriam è l’equilibrio fra le regole del gusto, la velocità di preparazione ed il principio nutrizionale, che sono le cose di cui i suoi pazienti hanno bisogno per evitare di rinunciare alla dieta nella loro lunga corsa.
Non mi addentro nel suo lavoro e nel tasso di successo delle diete dei suoi pazienti: potete chiedere a lei, se trovate un buco nella sua agenda maniacale.
In ogni caso, ci siamo trovati a condividere le domeniche a pranzo, secondo il principio del baratto: io ti insegno i tagli delle verdure e tu mi insegni le proprietà nutrizionali del riso.
Il risultato fu questo primo piatto di verde splendente, dove il riso è mantecato con la robiola leggera e la crema di zucchine.
Per Miriam ho dovuto rinunciare al burro.
Poi, le domeniche sono diventate un format, in cui invitiamo i suoi pazienti a sperimentarsi in cucina per continuare il loro percorso senza sacrificare il gusto.

PS: Anche Miriam qualche volta sgarra dalla dieta e dai suoi principi, e io l’ho beccata.

RISOTTO LEGGERO ALLE ZUCCHINE E ERBETTE

Dosi per 4 persone:
280 g di riso carnaroli
125 g di robiola di capra
4 zucchine
Erbette fresche: maggiorana, aneto, timo
Un goccio di aceto di mele

Tostare il riso per un paio di minuti a secco, senza grassi, direttamente nella pentola a fiamma alta continuando a muoverlo. Si capirà che è tostato quando prendendo in mano i chicchi scotteranno.
Sfumare con l’aceto di mele e portare a cottura aggiungendo un mestolo di brodo vegetale alla volta e continuando a far bollire il riso (fate prima un litro di brodo con sedano, carota e cipolla).
Mentre il riso cuoce, bollire due zucchine tagliate a rondelle e, una volta ben cotte frullarle con minipimer e farne una crema. Tagliare a brunoise (cubetti) le altre due zucchine e tenerle da parte.
Quando il riso è ancora al dente aggiungere la crema di zucchine, spegnere la fiamma e mantecare energicamente con la robiola di capra. Regolare di sale e pepe.
Impiattare il riso su un piatto piano, cospargere sopra le zucchine a brunoise e le foglioline delle erbette.

Scopri i servizi Table Tales di Chef a domicilio, catering e bancqueting #personalchef #chefadomicilio #tabletales

Lascia un commento